L’inquinamento ti rende più grasso?

I ricercatori sono sempre più interessati ad una vasta gamma di sostanze chimiche inquinanti in pesticidi (DDT), ritardanti di fiamma (PCB), plastiche e contenitori per alimenti (bisfenolo A e ftalati). Chiamati « interferenti endocrini », questi inquinanti sono principalmente sospettati di avere un impatto sulla funzione riproduttiva.

Ma possono anche essere coinvolti in malattie adulte come il diabete di tipo 2 e l’obesità. L’originalità di questi perturbatori è che non è più la dose che rende il veleno, ma il periodo durante il quale viene somministrato. L’esposizione fetale a sostanze chimiche inquinanti durante la gravidanza ha effetti tardivi nell’infanzia, nell’adolescenza e nell’età adulta.

Secondo i dati sperimentali, può causare interruzioni nel metabolismo dei carboidrati e dei lipidi. Pertanto, gli stili di vita sedentari, gli eccessi e gli squilibri alimentari non possono essere le uniche cause dell’epidemia globale di malattie metaboliche. Naturalmente, questo non significa che possiamo escludere la responsabilità per il comportamento individuale!

In Francia ci sono 14 milioni di persone in sovrappeso e 6,5 milioni di obesi (rispettivamente il 32% e il 14,5% di persone di età superiore ai 18 anni). L’incidenza del diabete è raddoppiata tra il 2000 e il 2008. La prevalenza della sindrome metabolica (che associa obesità, ipertensione, livelli anomali di lipidi e carboidrati nel sangue) è compresa tra il 16 e il 22,5% negli uomini, tra l’11 e il 18,5% nelle donne…..

L’inquinamento ti rende più grasso?
4.2 (84.67%) 30 vote[s]
Lire aussi :  Come prendere PhenQ per i migliori risultati